benanf00@benanfrasrl.191.it   0721 399203 - 0721 390815      FACEBOOK
  • Visita anche:

Diagnostica

 Home / Lo Staff / DIAGNOSTICA
  • • Topografia cornealeOpen or Close

    È uno degli esami fondamentali. Questo esame analizza la superficie corneale su circa 7000 punti, e riproduce una mappa a colori della sua curvatura.

  • • Topografia corneale OrbscanOpen or Close

    Analizza la forma, lo spessore della cornea, gli indici cheratorefrattivi, tutto il segmento anteriore fino al cristallino. Si basa sulla tecnologia della triangolazione, e sui rilievi altimetrici.

  • • Tomografia corneale Dual Scheimpflug Analyzer GalileiOpen or Close

    Analizza la forma, lo spessore della cornea, gli indici cheratorefrattivi, tutto il segmento anteriore fino al cristallino. Si basa sulla tecnologia delle immagini Scheimpflug.

  • • Aberrometria con Polinomi di ZernikeOpen or Close

    Attraverso il complesso studio matematico (polinomi di Zernike) delle proprietà ottiche dell’occhio, permette di evidenziare tutte le aberrazioni che disturbano la visione. Se tali difetti sono presenti, il chirurgo sceglierà di eseguire un trattamento personalizzato.

  • • Aberrometria con Analisi di FourierOpen or Close

    Attraverso il complesso studio matematico ad alta risoluzione (analisi di Fourier) delle proprietà ottiche dell’occhio, permette di evidenziare tutte le aberrazioni che disturbano la visione. Se tali difetti sono presenti, il chirurgo sceglierà di eseguire un trattamento personalizzato.

  • • Pupillometria dinamicaOpen or Close

    Permette di valutare l’ampiezza della pupilla nelle diverse condizioni di luce, per evitare la presenza di aloni dopo il trattamento.

  • • Biometria ad immersioneOpen or Close

    Consente di misurare la lunghezza assiale dell’occhio, e la posizione di tutte le strutture oculari interne. È l’esame che consente di eseguire il calcolo del potere della lentina intraoculare (nella cataratta e nelle lenti fachiche).

  • • Biometria ottica no-contactOpen or Close

    Consente di misurare la lunghezza assiale dell’occhio, e la posizione di tutte le strutture oculari interne. E’ l’esame che consente di eseguire il calcolo del potere della lentina intraoculare (nella cataratta e nelle lenti fachiche). Si esegue con uno strumento innovativo (IOL Master) che esegue le misure senza entrare in contatto con l’occhio, eliminando ogni variabile individuale dovuta all’operatore.

  • • Unità di calcolo per le lenti intraoculariOpen or Close

    È un’unita computerizzata complessa che attraverso l’uso di formule differenziate, a seconda dei calcoli biometrici, consente di selezionare il migliore dispositivo ottico da inserire all’interno dell’occhio.

  • • Semeiotica della camera anterioreOpen or Close

    È un esame che si può eseguire con l’Orbscan, con il Galilei e con lo IOL Master, e permette di misurare in maniera molto precisa le strutture che caratterizzano il segmento anteriore dell’occhio. Tra le molteplici applicazione, è di grande importanza la misura dell’angolo irido-corneale (glaucoma).

  • • Conta cellule endotelialiOpen or Close

    Consente di misurare la popolazione di cellule endoteliali presenti nella cornea. E’ un esame di routine, prima della cataratta e di qualsiasi chirurgia corneale che prevede l’apertura del bulbo oculare. E’ molto importante anche nel post-operatorio per monitorare le variazioni dell’endotelio nel tempo.

  • • Diagnostica per immaginiOpen or Close

    La diagnostica per immagini è una procedura sempre più diffusa che consente di visualizzare in maniera immediata l’evoluzione di un quadro clinico oculare nel tempo. Tecnicamente consiste in una stazione per la raccolta e l’archiviazione di immagini digitali dell’occhio.

  • • Pachimetria otticaOpen or Close

    È la misura dello spessore corneale. È un esame non invasivo che permette di ricostruire la mappa pachimetrica, cioè la misura dello spessore corneale sia al centro che in periferia.

  • • Pachimetria ultrasonicaOpen or Close

    È la misura dello spessore corneale. È un esame più invasivo rispetto alla pachimetria ottica inquanto richiede il contatto di una piccola sonda con la cornea da misurare. È molto precisa localmente ma meno nel ricostruire una mappa pachimetrica, cioè la misura dello spessore corneale sia al centro che in periferia.

  • • TonometriaOpen or Close

    È la misura della pressione intraoculare. È un esame di fondamentale importanza per la diagnosi precoce del glaucoma, e per il monitoraggio della pressione dell’occhio dopo l’assunzione di farmaci. Con: tonometro di Goldmann, pneumotonometri, tonometro di Pascal, Tonopen.

  • • Perimetria computerizzataOpen or Close

    L'analisi del campo visivo è un metodo di analisi che permette di rendersi conto dello stato della visione non solamente centrale (quella che si evidenzia dall'analisi della lettura di lettere) ma anche periferica. È una metodica non invasiva (il soggetto esaminato deve premere un pulsante quando vede delle luci apparire su uno schermo a cupola), ma richiede attenzione e collaborazione per essere attendibile.
    Questo esame viene utilizzato per la diagnosi e per valutare nel tempo malattie come il glaucoma, neuriti ottiche, maculopatie, patologie a carico del sistema nervoso centrale, ptosi.( Humphrey ed Octopus).

  • • MicroperimetriaOpen or Close

    Permette l’analisi della zona maculare ed è preziosa per seguire l’evoluzione delle maculopatie. (Maya).

  • • Ecografia B e COpen or Close

    Per studio bulbo oculare,muscoli extra oculari ed orbitae.

  • • OCTOpen or Close

    L’OCT (tomografia a coerenza ottica)è un esame,non invasivo,che utiliizza un fascio laser per analizzare laretina. L’OCT è di fatto una Tac della retina che non utilizza radiazioni ma una sorgente laser che permette di eseguire scansioni della retina su uno o più piani. Insostituibile per studio degenerazioni maculari e diabetre.

  • • FluorangiografiaOpen or Close

    Consente di studiare ivasi sanguigni della retina e della corode iniettando un mezzo di contrasto.Grazie a ciò si evidenziano alterazione della retina e dei vasi.

  • • Elettrofisiologia (EOG; ERG; PEV; PERG)Open or Close

    Gli esami elettrofunzionali sono test diagnostici obiettivi impiegati per esplorare i diversi segmenti dell'apparato visivo, attraverso i quali si possono registrare le risposte bioelettriche dei vari o dei singoli strati retinici (cellule Muller, coni, bastoncelli, cellule bipolari, cellule ganglionari, fotorecettori maculari e periferici, epitelio pigmentato, coroide) e delle vie ottiche fino alla corteccia visiva occipitale tramite uno stimolo luminoso adeguato (strutturato o non-strutturato) modulabile e adattabile a seconda delle varie patologie diagnosticate o presunte nel paziente.

  • • Hess-Lancaster, Hess- GracisOpen or Close

    Per lo studio della motilità oculare e per la diagnosi delle diplopie.